Chi opera nel forex

0

Il mercato del Forex moderno nasce intorno al 1973 con la fine della validità degli accordi di Bretton Woods, quando gli Stati Uniti decisero di voler mettere fine al prezzo fisso della loro moneta, fino a quel momento mantenuta stabile a 35 dollari (un oncia d’oro).

Il mercato valutario, come quello dei titoli di borsa iniziò quindi a fluttuare in base alla domanda e l’offerta del mercato, dando luogo a quello che è l’attuale mercato interbancario moderno.

Il tasso di cambio divenne quindi, dopo il 1973 una delle variabili economiche basilari di tutti i mercati. La tecnologia ha inoltre abbassato le barriere di accesso ed ha aperto questa interessante piazza a molte altre forme di investitori e speculatori.

I principali attori di questo mercato sono:

  • Governi e Banche Centrali: I Governi e le Banche Centrali di ogni Paese giocano un ruolo fondamentale nella politica dei cambi controllando l’offerta di moneta per mantenere una stabilità finanziaria adeguata
  • Banche d’affari e banche d’investimento: Gran parte dei volumi scambiati nel forex derivano dalle transazioni effettuate dalle Banche non solo per soddisfare le richieste della loro clientela ma anche per speculazioni effettuate da loro stesse
  • Fondi d’investimento in strumenti derivati (Hedge Funds): I gestori di fondi d’investimento utilizzano sempre più il mercato delle valute per la possibilità di sfruttare l’effetto leva in misura molto maggiore rispetto a quello del mercato delle azioni
  • Aziende commerciali ed Industrie: Tutte le aziende che operano con l’estero hanno necessità di acquistare e vendere valuta per i loro acqusti e spesso ricorrono al mercato delle valute a copertura delle loro operazioni
  • Privati in generale: Tutti coloro che viaggiano, anche per una semplice vacanza hanno bisogno di valuta e quindi ricorrono al mercato dei cambi, in genere acquistandola presso le Banche
  • Investitori e speculatori privati: Mentre inizialmente il mercato del forex era riservato solo a grossi investitori perchè per potervi accedere occorrevano enormi quantità di denaro, attualmente il mercato del forex è aperto anche ai piccoli risparmiatori che possono accedervi tramite dei broker. Gli investitori e gli speculatori operano nel mercato dei cambi per trarre profitto dalle oscillazioni dei cambi ed operano in un orizzonte temporale breve o brevissimo.

Come ripetuto più volte mentre inizialmente era un mercato riservato a “pochi”, attualmente il 90% delle transazioni è di natura speculativa ed investitori e speculatori privati grazie anche alle nuove tecnologie informatiche sono sempre di più.

Share.