Mutui: 5 consigli da seguire prima di guardare

0

Molti si chiedono come confrontare mutui online, ma in realtà, la cosa importante è capire quali sono i dettagli da verificare prima di sottoscrivere qualunque tipologia di mutuo. Anche quando si inizia a guardare il mondo dei mutui con interesse, è opportuno andare sempre a valutare una serie di dettagli. In primis, bisogna tenere sotto controllo lo spread, ovvero quello che è il costo effettivo che la banca andrà a chiedervi per concedervi tale mutuo. In più è fondamentale verificare il tasso di interesse che stabilisce l’entità del rimborso, andando a verificare bene cosaè scritto nel contratto. In più, bisogna tenere sotto controllo il Taeg, ovvero il tasso anno effettivo globale che deve essere il più basso possibile.

La scelta del mutuo richiede quindi di fare particolare attenzione e valutare tutti i dettagli. Seguendo 5 regole precise, di certo si otterrà il miglior mutuo possibile.

Verificare il mutuo con lo Spread migliore per ottenere un tasso più basso

Guardando i mutui online, si ha la possibilità di trovare tantissime opzioni tra cui scegliere. Uno dei segreti per trovare il mutuo migliore ed è quello di trovare quello che offre uno spread più basso, così che possa restare tale fin dall’inizio. Infatti, tale valore illustra il costo effettivo che ogni banca andrà a richiedere ai clienti nella concessione di un mutuo. Sia in un mutuo tasso variabile che a tasso fisso, comunque lo spread rappresenta un punto chiave.

Valutare il Taeg per capire il reale costo del mutuo

Nel confronto dei mutui online, è bene andare sempre a valutare il Taeg, ovvero il tasso annuo effettivo globale che va ad indicare qual è il costo del finanziamento compreso delle spese di perizia, quelle di sottoscrizione, quelle accessorie ed istruttorie. È proprio da questo tasso che si capirà la convenienza del mutuo. Bisogna avere sempre la contezza di verificare che si tratti di un tasso di regime e non quello di ingresso proposto dalla banca.

Fare attenzione ai prodotti misti e alla loro convenienza

Cercare di capire qual è il mutuo ideale per le proprie esigenze, comporta la scelta tra un tasso fisso ed un mutuo con il tasso variabile. In realtà però, ci sono anche delle soluzioni intermedie con il mutuo variabile con CAP, che quindi è un mutuo con un tasso variabile che ha un limite massimo però oltre il quale non si potrà mai salire. Inoltre, vi è il mutuo a tasso misto, che quindi si può far cambiare periodicamente in base alle proprie esigenze. Queste soluzioni che sembrano vantaggiose, in realtà però talvolta possono essere una vera e propria truffa. Ciò perché generalmente questi tassi misti vanno sempre più ad aumentare e hanno uno spread iniziale più alto. Quindi la convenienza viene a mancare fin dal principio se non si fa attenzione a tali valori.

Verificare le agevolazioni sulla prima casa

Le agevolazioni prima casa possono essere davvero una manna dal cielo per chi intende fare un acquisto. Bisogna detrarre l’Irpef al 19 %, e con una serie di requisiti, si otterranno tantissimi sconti che è bene verificare prima di sottoscrivere qualunque mutuo. Vi sono inoltre anche mutui per la costruzione e la ristrutturazione, che renderanno questo investimento molto vantaggioso.

No ai finanziamenti prima del mutuo

Richiedere un finanziamento prima del mutuo può essere molto penalizzante. Basti pensare al fatto che talvolta la banca potrebbe decidere di non concedere il mutuo o addirittura di aumentarne il tasso se dovesse trovarsi davanti a un finanziamento già richiesto poco prima di un mutuo.

Share.