Come si comprano e si vendono bitcoin: le piattaforme di exchange

0

Oggi chiunque lo desideri può acquistare un bitcoin, o anche una qualsiasi altra criptovaluta. Per farlo è sufficiente avere a disposizione un metodo di pagamento elettronico, da utilizzare all’interno di una piattaforma di cambio. Il cliente italiano ha la possibilità di utilizzare diverse piattaforme di cambio, comunemente chiamate exchange, con le quali comprare bitcoin, ethereum, cardano o Ripple.

Come funziona una piattaforma di cambio

Chiunque sa come funziona i, cambio tra valute: si considera la quotazione al momento dello scambio e si salda il conto, in euro o in altra valuta, in modo da ottenere il quantitativo desiderato della specifica valuta. In Europa molti hanno scarsa dimestichezza con questo concetto, visto che la gran parte degli Stati dell’Unione utilizzano l’euro: per fare acquisti in Germania, in Italia o in Spagna non serve cambiare il proprio denaro.

Per cambiare gli euro in dollari solitamente ci si reca in banca, oppure si utilizza uno sportello ATM nel luogo in cui ci si trova, se vi è una moneta corrente diversa da quella che abbiamo nel portafoglio. Quando invece si desidera cambiare i propri euro in bitcoin si deve utilizzare una piattaforma online, che offra questo tipo di “prodotto”.

Utilizzare le piattaforme online

Per acquistare un bene su un qualsiasi sito internet si attiva un account sullo stesso, si indica un metodo di pagamento elettronico e si sceglie il bene da comprare. Nel caso delle piattaforme di exchange la questione non è poi così diversa. Conviene però ricordare che per attivare un account su questo genere di siti è necessario caricare sul sito una copia digitale del proprio documento di identità; la gran parte delle piattaforme inoltre offrono metodi di riconoscimento a più step, che evitano eventuali tentativi di furto.

In genere utilizzano password e nome utente scelti dal cliente, più OTP da inviare tramite e-mail e numero di cellulare. Oltre a questo le piattaforme di cambio consentono al cliente dia acquistare criptovalute utilizzando dei fondi già presenti nel suo account. Quindi per comprare bitcoin, o una qualsiasi altra criptovaluta, sarà necessario versare una certa quota sul proprio account; tale cifra è a completa scelta del singolo cliente, che può anche decidere di versare solo qualche decina di euro.

Perché comprare bitcoin

Chi oggi utilizza le piattaforme di cambio disponibili in rete lo fa, nella gran parte dei casi, per fare trading con le stesse. In sostanza le si acquista sperando che la quotazione salga, in modo da rivenderle per trarne profitto. Si tratta di un mercato che negli ultimi tempi sta interessando un numero crescente di trader, la gran parte dei quali si dedicano proprio alla classica compravendita.

Questo mercato attira numerosi trader a causa della sua elevata volatilità: in sostanza l’andamento delle quotazioni di una qualsiasi criptovaluta è fortemente altalenante nel corso del tempo. Quindi, se da un lato offre interessanti opportunità per un investimento, si tratta anche di un mercato molto rischioso, soprattutto per i non addetti ai lavori, quindi per i trader che non hanno grande esperienza in questo specifico settore.

Share.

Comments are closed.